• +39 051 8659378

  • info@mezzamelasrl.it

blog

IL DIVINO È NEL DETTAGLIO!

Qualcuno diceva che Dio sta nei dettagli.

Anche Christian Dior sostiene che:

"Il dettaglio è importante quanto l'essenziale. Quando è infelice, distrugge tutto l'insieme.”

La storia insegna che si lascia un segno solo curando i dettagli... e la moda italiana ne è una maestra! Avendo determinato il gusto, l’eleganza e la qualità dei suoi prodotti nel tempo, essa si è affermata in tutto il mondo come una delle più alte forme d’espressione nel settore dell’abbigliamento.

Se nella vita di tutti i giorni qualche dettaglio può essere considerato trascurabile, nel mondo della moda il particolare è tutto!

In questo articolo di oggi puntiamo ad evidenziare nello specifico il ruolo del BOTTONE, i vari materiali in cui esso viene realizzato ed il suo contributo nell‘evoluzione della moda.

Il bottone è un piccolo pezzo d’arte, funzionale e fondamentale. Ecco perché i grandi couturier ne avevano molta attenzione: perché tra i bottoni e la moda c’è da sempre un nesso indissolubile... Come diceva Pavese, "Basti pensare a un capo di Moschino, Givenchy o Jean Patou per capire che può diventare un elemento decorativo in grado di modificare completamente una creazione".

In galatite, legno, madreperla, passamaneria eccetera, il bottone ha fatto storia: con la sua funzione di trattenere assieme, in modo rimovibile, due o più spessori di materiale, è ad oggi parte integrante dell'abbigliamento.

Di forma circolare però, così come lo conosciamo, è apparso solo quando si è fatta avanti anche la sua funzione decorativa, cioè a fine XII secolo.

In Italia, fino a quel momento, lo si chiamava “pomello” o “maspillo” e serviva a trattenere la manica.

Piccole note storico-informative:


  • Nel ‘600 nasce la prima fabbrica di bottoni a Birminghan (Inghilterra).
  • Nei primi anni del ‘700 si esaltano i bottoni in brillanti, come pure quelli in strass e varie forme cesellate in argento o in oro, oppure in legno ricoperto da metalli.
  • L’era neoclassica rilancia i bottoni di stagno per l'uomo, seguiti da quelli in madreperla per la donna.
  • L'800 è invece un po’ più contenuto.

Ma siamo già nel nostro secolo, vicino agli ultimi decenni, quando la produzione italiana di bottoni e di macchine per produrli diventa importantissima a livello mondiale: dalle forme geometriche più varie, viene dato ampio spazio alla fantasia dell’uomo che dei bottoni ormai non può più farne a meno.

Dai quel particolare in più alle tue creazioni... Visita il nostro sito e conosci le nostre vaste gamme di bottoni, frutto della ricercatezza nei particolari e cura del design! È il risultato di un intenso lavoro di gruppo con la partecipazione di tanti architetti e designers.

Proprio da un bottone, fai partire la tua avventura... Affrettati!

greeting_dialog_display="fade" greeting_dialog_delay="35">